Pages

Labels

venerdì 15 agosto 2014

Decontestualizzazione

[Natalie Portman e Mila Kunis - Black Swan]

"Secondo me sò malati."

M'ero un cincinin estraniata dalla tavolata.
Vuoi il moscato, vuoi l'abbiocco, vuoi la mano confidente di lui, stavo da n'artra parte.

"Chi?"
"Eh?"

"No dico, chi è malato."

Deformazione professionale, sento malato e scatto.

"Le lesbiche e i gay."

Sto assopita, evidentemente sento cose sbagliate.
"Non ho capito, chi è malato? Gli omosessuali?"
"Eh si, loro."

Ah, ma bastava dirlo prima.
Sridacchio, il moscato tutto sommato era ottimo.

"E perchè?"
"Perchè non è normale."

Quando ti rispondono di botto e poi guardano a terra, vaghi, è intellettualmente disonesto controbattere.
Se hanno difficoltà ad inserire congiuntivi e condizionali nel discorso, poi, è a tratti anche pretenzioso.
Però, rilancio. In fin dei conti il moscato era ottimo perchè tacessi.
"Ma a me non pare una malattia, in ospedale non vengono a ricoverarsi."

"Eh vabbè, ma che significa? In natura.."

In natura.
Quanti figli innaturali ha prodotto la natura, quante sovrastrutture.
La nuova frontiera dello sfacelo umano è, ad oggi, un giusnaturalismo newage.

Lui mi sfiora con uno sguardo, e c'intendiamo.

"La più consistente scoperta che ho fatto 
pochi giorni dopo aver compiuto sessantacinque anni 
è che non posso più perdere tempo 
a fare cose che non mi va di fare."


Dear Jep, meglio di te non l'avrei saputo dire.
Anche se, dai sessantacinque, mi tengo ben lontana.

L'aria è profumata e leggermente rarefatta, come si confà alla montagna.
Io, dopo una due notti di sbronze amabilmente seguite da due mattine di aspirina, mi sono arresa. 
Ed ho rimesso le converse ed i jeans. 
E pure la collana, quella bella, quella greca.

"Oggi sei vestita quasi decente."
Nemmeno a lui piacciono molto, le sovrastrutture.

Ci sorridiamo.
Nella tempesta, va tutto bene.

Buon ferragosto,
 Astro.

8 commenti:

  1. Magari vivere come Jep fino ai sessantacinque (ma anche oltre...).

    p.s. ben trovata ;)

    RispondiElimina
  2. Ahahahah ! Ma davvero c'è ancora gente che pensa che l'omosessualità sia una malattia ? ussignur...
    Buon sabato :)

    RispondiElimina
  3. Pretenzioso. Magnifica Astro.
    Si poteva trovare aggettivo più indicato e accattivante?
    Baci
    P.s. Io sono qui, non serve dar via il ventilatore :D

    RispondiElimina
  4. Penso che l'importante sia essere come si è, liberamente ma anche nel rispetto degli altri. L'intolleranza è una brutta cosa ;)
    Quanto alle sovrastrutture, appoggio, meno ce ne sono meglio si sta, in tutto e per tutto ;)

    Buona fine estate Astro ;)

    RispondiElimina
  5. ...2014 ed il pensiero moderno che rovina il genere umano...

    RispondiElimina
  6. "La più consistente scoperta che ho fatto
    pochi giorni dopo aver compiuto sessantacinque anni
    è che non posso più perdere tempo
    a fare cose che non mi va di fare."

    Basta questo.

    RispondiElimina
  7. però se non gli piaci come ti vesti non va bene, sappilo

    RispondiElimina

Leggere è una forma sofisticata di ascolto. Grazie, anche per le tue parole.

 

Blogger news

Blogroll

About