Pages

Labels

sabato 4 gennaio 2014

AnnoNuovo,GiochiVecchi


[Melanconia - G. De Chirico]
 

"Strisciavano le loro ombre lungo i muri rossastri e scalcinati: egli seguiva, autòma. Diresse alla donna una parola che cadde nel silenzio del meriggio: un vecchio si voltò a guardarlo con uno sguardo assurdo lucente e vuoto. E la donna sorrideva sempre di un sorriso molle nell’aridità meridiana, ebete e sola nella luce catastrofica."
[Canti Orfici - Dino Campana]

"Quando studiavo neuro mi toccavo sempre i nervetti delle dita. Dì, te li ricordi?"
"non mi ricordo un cazzo, e smetti di parlarmi di nervi."

"Ok."

Guardo nel nulla del pub irlandese in cui sono finita, una lesbica ammicca, che piaccia alle donne non è una novità.

"Cerco su Google una cosa."
Cerca una sigla, nervi cranici, ancora.

"Ho conosciuto una ragazza ieri. Le ho detto che voglio perdere peso. Sai, ha detto che sto bene, che non devo dimagrire."
"Ah, credevo t'avesse detto che eri irrecuperabile."
Che le donne non mi piacciano non è nemmeno una novità.
Alcune parole cadono nel vento.
Non fai in tempo a pronunciarle che già si caricano tutte di noia.

Ridiamo, e sticazzi.
L'odore del legno e della birra forse non è italico, ma calma l'anima di tutti. O almeno, la nostra.

Vi saluto

21 commenti:

  1. È un post triste.
    Mi mien voglia di abbracciarti.
    Da amica di blog :)

    RispondiElimina
  2. Il post ha un'atmosfera strana, quasi trascinata... dai dai, che c'è ancora un po' di luce oltre quel pub! :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un po' di noia moz, niente di speciale ;)

      Elimina
  3. Risposte
    1. mauri, che bello rivederti tra queste righe :)
      Un abbraccio forte

      Elimina
  4. le lesbiche ti guardano per via del fatto che hai i capelli corti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fino a qualche anno fa poteva essere plausibile come spiegazione, infatti la ritenevo valida anche io,però ormai sono lunghi. Chissá :)

      Elimina
  5. Buon anno Astro.. e via la melanconia!

    RispondiElimina
  6. Io ci sono cresciuta nel profumo del legno. E sì, calma e scalda l'anima di molti.
    Un saluto dalla terra di qua :)

    RispondiElimina
  7. Ma sei in Irlanda?

    davero????

    dove???

    j'adore :-)

    mi ordini una pinta di Guinness? arrivo tra poco :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Charlie benvenuto.
      No, non sono in Irlanda, mi spiace deluderti. Tuttavia, la terra in cui ero, le assomigliava in modo strabiliante paesaggisticamente.

      La pintozza non si nega in nessun dove, comunque.

      Elimina
  8. anch'io mi tocco i nervetti ...

    RispondiElimina
  9. Per poter essere bisessuali bisogna poter essere molto eterosessuali.
    Beh, io piacevo un tot a un tot di gai maschi.
    Una di quelle cose insuccessvoli, bisogna essere in due.
    Anche in questo, come gli etero.
    Rincorri Monica corre dietro a Igor che corre dietro a Giovanna che corre dietro a Marco che corre dietro a Roberta....
    Ma probabilmente è anche Monica che corre dietro a Cloè che che corre dietro a Giovanna che corre dietro a Marcella che corre dietro a Roberta....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uomo, sai, non ti seguo bene.
      Perchè trovi sia necessario avere una identità sessuale fortemente instaurata per potersi concedere il lusso di essere bisessuali?

      Formulando la domanda potrei essermi risposta da sola. Bella fregatura.

      Elimina
  10. Bello il quadro di De Chirico, sei diventata metafisica pure tu?

    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah, mannò Topo.
      Mi curo l'anima con tutto, non so inquadrarmi in nessun ambiente preciso.

      Elimina

Leggere è una forma sofisticata di ascolto. Grazie, anche per le tue parole.

 

Blogger news

Blogroll

About